deenesfritpt-ptroru

italy@adn-lab.com

Analisi

LISTA ANALITICA

TEST INTOLLERANZA ALIMENTARE

Studio di immunoglobuline Igc specifiche comparate alle proteine di 600 alimenti che si possono rapportare a differenti manifestazioni come:

· Disturbi gastrointestinali: addori addominali, diarrea, gonfiore, sindrome del colon irritabile, vomito.
· Processi dermatologici: acne, eczemi, psoriasi, prurito, orticaria, disturbi neurologici (cefalee, emicrania, vertigini, disturbi psicologici, ansia, sonnolenza, depressione, fatica, nausee, iperattività dei bambini).
· Dopo aver eliminato l’alimento o gli alimenti si avranno dei miglioramenti tra i 20 e 60 giorni.
· Artrite.
· Certi casi di obesità

STUDIO DEGLI ACIDI GRASSI OMEGA 3 E 6

L’equilibrio tra i differenti acidi grassi è essenziale per il buon funzionamento dell’organismo. Con questo studio possiamo conoscere qual è la causa infiammatoria del paziente. Con quest’analisi possiamo conoscere anche il livello di omega 3 il quale ha effetti anticancerogeni, limitano la produzione delle sostanze proinfiammatorie, riduciono il rischio cardiovascolare, favoriscono il buon sviluppo e crescita del feto e del neonato, aiutano il corretto funzionamento del sistema nervozo, la corretta funzione gastrointestinale e l’equilibrio del sistema immunitario.

TEST DELL’ARABINOSIO

L’arabinosio si suole trovare in elevata percentale in caso di candida intestinale. Si sono trovati livelli elevati nei pazienti schizofrenici, autistici e bambini con disturbi del comportamento, donne con vulvo vaginiti recidive. La candida aumenta la permeabilità intestinale portando a disturbi digestivi intestinali.

BIORITMO DELLA MELATONINA

Importa valutare il profilo di secrezione di questo ormone già che i livelli bassi si relazionano con l’insonnia, lo stress, situazione di jet-lag.

INDICE DI STRESS SURRENALE

In situazioni di stress, le ghiandole surrenali aumentano la produzione di cortisone. Questo porta la distruzione degli organi e dei muscoli creando una situazione simile alla denutrizione per il suo effetto catabolico. Inoltre, il cortisone fa aumentare il glucosio, il quale provoca un aumento della secrezione dell’insulina e tutto ciò influisce negativamente sul sistema immunitario.

Rate these post